Le Capanne

“SOS Sostenibilita’”: lanciate anche voi il vostro

12 Gennaio 2015

SOS SOStenibilita’

 Se ne fa un gran parlare, a volte con cognizione di causa, più spesso a caso. La si trova menzionata dai documenti delle più grandi banche ai manifesti delle più piccole associazioni. C’è chi la persegue, chi ci crede, chi la irride e chi…proprio non ha la più pallida idea di cosa sia.

Di cosa stiamo parlando? Della “sostenibilità”.

Mettendo da parte accademiche disquisizioni sul tema (le lascio alla mia vita da “giurista per caso” di cui vi parlerò un’altra volta), in questo post, primo di una speriamo nutrita serie, mi piacerebbe lanciare il sasso e lasciare la mano (aperta) per dare voce a un primo “SOS SOStenibilità” provando a fare un po’ di chiarezza sul tema.

Lanciate anche voi i vostri “SOS SOStenibilità” sotto forma di domande, commenti, dubbi commentando in fondo al post. Sarò felice di raccoglierli e di condividere con voi su questo blog alcune “pillole di sostenibilità”.

SOStenibilitaa_tagliata

Cominciamo con lo sfatare un luogo comune: “la sostenibilità è roba per ricchi e snob”. No, o almeno non sempre e non necessariamente. Ad esempio, all’agriturismo Le Capanne ne siamo talmente convinti che abbiamo voluto darne una dimostrazione concreta inventandoci le “eco-formule”. Si tratta di formule “eco” nel senso, prima di tutto, di ecologiche ma anche di economiche: risparmiando la Natura si risparmia anche denaro.

Dopo tanti, troppi bucati candeggiati e ricandeggiati per rimuovere anche la più piccola macchiolina, stirati perché “un lenzuolo pulito ma un po’ sgualcito non è bello”, abbiamo detto basta. Anzi, abbiamo chiesto a voi di farci dire basta. E vi invitiamo a chiedercelo offrendovi un piccolo sconto sulle nostre tariffe.

Così, se ci chiederete di lavare esclusivamente con prodotti biodegradabili la biancheria dell’appartamento in cui alloggerete (eco-formula “eco-bucato”), farete sì che la vostra sosta sia più eco bucatoleggera, ecologicamente ed economicamente. E se proprio qualche piccola macchiolina ostinata non se ne vorrà andar via, potrete comunque dormire sonni tranquilli sapendo che il bucato è igienizzato e trattato con prodotti che fanno bene alla salute vostra e dell’ambiente, garantendovi allo stesso tempo un piccolo risparmio economico.

stiro banditoSe ci chiederete anche di non stirare la biancheria (eco-formula “stiro-bandito”), lo sconto sarà ancora maggiore e la coscienza ecologica ancora più leggera. Infatti, privilegiando la sostanza alla forma farete del bene al pianeta e potrete risparmiare.

Se poi siete dei viaggiatori itineranti, che amano le soste brevi e che vogliono sperimentare l’autenticità dell’accoglienza rurale in piccole strutture a conduzione familiare come la nostra, avete mai pensato alla possibilità di portare con voi il vostro sacco-lenzuolo e asciugamani? In questo modo eviterete che chi vi ospita debba farebiancheria autogestita un bucato per sole due notti di permanenza, un vero spreco in-sostenibile (scoprite il costo ambientale di un lavaggio qui e per gli amici anglofoni qui). Se sceglierete l’eco-formula “biancheria autogestita”, lo sconto sarà ancora più elevato e la vostra sosta, seppur breve sarà sostenibile.

E la prossima volta in cui qualcuno vi dirà, “sì ma tanto la sostenibilità è roba per ricchi e snob”, mandatelo da noi 🙂

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *